LE MASSERIE FORTIFICATE

LE MASSERIE FORTIFICATE

Il nome masseria deriva dal latino “massa” (mucchio di beni) e da origine celtica “mas” ed “er” che significano rispettivamente campagna e abitazione.All’interno della masseria,il compito predominante dei “massari” era costituito dalla pastorizia,seguito dalla cerealicoltura,il vigneto e l’oliveto. Le masserie più antiche del Salento risalgono al XVI secolo,trattasi di masseria-fortezza in quanto comprensive di una torre di diversa forma (prismatica, rotonda con piombatoi o feritoie).

Nel XVI a causa delle frequenti incursioni turche si ebbe la necessità di realizzare le masserie fortificate che aumentarono il numero di ambienti e quindi di persone necessarie allo svolgimento dei lavori agricoli.Col loro apparato difensivo che delinea un peculiare paesaggio rurale,le masserie fortificate rappresentano particolari livelli dell’organizzazione della “campagna” e caratterizzano,attraverso la gerarchia morfologica delle opere di difesa ,sistemi spaziali in cui sono incluse,con proprie gerarchie morfologiche e funzionali,le masserie non fortificate nel contesto globale dell’habitat e del popolamento rurale.

Le masserie,erano infatti,organismi vivi ed in organico rapporto con il resto del territorio.In molte di esse,inevitabilmente di proprietà di signori locali o del clero,c’era una chiesa,spesso vicina al recinto,talvolta accessibile anche dall’esterno,intesa come un servizio offerto al territorio,cui la masseria si chiudeva solo sotto la minaccia del pericolo.Anche per le masserie,dato il loro enorme numero,non appare possibile indicare un itinerario;è sufficiente ricordare che esse sono sparse uniformemente sul territorio salentino,per cui non esiste feudo comunale che non ne conti più di una.

Le masserie fortificate,ben turrite e dalle alte mura,per la ricchezza degli elementi architettonici e per l’ampio repertorio dei particolari decorativi,rappresentano veri e propri monumenti dell’architettura rurale ed espressione della nostra civiltà contadina.

MASSERIE CON TORRI E TORRI-MASSERIE

La masserie con torre (o turrite),rispetto alle torri-masserie rappresentano la tipologia più diffusa;alla quale corrisponde una differente struttura del complesso edilizio.Le masserie con torre non differiscono da un comune impianto a corte,mentre le torri masserie rispecchiano un complesso edilizio del tipo più semplice con corte annessa (masseriole).L’enorme diffusione delle masserie con torre autorizza l’uso più comune del termine masserie turrite per indicare in generale le masserie fortificate con specifico impianto difensivo.Sembra inoltre opportuno,includere nelle “masserie castello”le tipologie complesse rappresentate da costruzioni turriformi chiaramente differenziate dalle comuni masserie turrite per mole e organizzazione difensiva.   Le più diffuse morfologie della torre nelle masserie fortificate del Salento.


Comments are closed.