Caratteristiche mutuo a tasso variabile

Caratteristiche mutuo a tasso variabile

Come si può consultare il mutuo a tasso variabile su www.guida-mutui.it, è il finanziamento a medio-lungo termine che ha in previsione il tasso di interesse dipendente dalle oscillazione di un indice finanziario di riferimento: l’Euribor. A seconda dell’andamento del mercato finanziario, varia l’ammontare della rata del mutuo, nello specifico, l’importo va ad aumentare quando l’Euribor sale, viceversa diminuisce quando scende l’indice finanziario.

Il mutuatario sottoscrivente tale finanziamento dovrà essere ben cosciente che l’importo della rata andrà a dipendere dall’andamento del mercato riferito al periodo previsto per pagare la nuova rata.

Generalmente le cifre iniziali delle rate di un mutuo variabile sono più basse a differenza di quelle di un mutuo a tasso fisso, ma la frequenza con cui si va a verificare il rialzo degli indici di mercato è piuttosto consistente e di conseguenza l’onere del mutuo va ad incrementare. Per questo le banche hanno deciso l’adozione di innovative soluzioni di mutui a tasso variabile con la rata costante.

Vantaggi e svantaggi di un mutuo a tasso variabile

Innanzitutto bisogna dire che inizialmente il tasso variabile, a differenza di quello fisso, è molto più conveniente, quando l’inflazione va a diminuire il mutuatario ne trarrà vantaggio proprio perchè la rata diminuirà.
Per quanto riguarda gli svantaggi invece, Il tasso variabile è sicuramente adatto a chi non teme il rischio, ovvero: se il tasso d’inflazione va ad aumentare pure la rata ne risulterà influenzata e il suo importo tenderà a salire. Il valore della rata sarà quindi dipendente dalle oscillazioni del mercato.

Come si calcola la rata del mutuo a tasso variabile

E’ importante capire come si calcola la rata mensile e la quota interessi, vale a dire quella che l’istituto di credito ricaverà al mese sul capitale finanziato. L’importo della rata, mensile che semestrale, viene calcolato considerando i parametri Euribor che possono essere poi modificati per ciascuna simulazione.


Comments are closed.